Categoria: Recensioni

Tinariwen – Amadjar

 Basta socchiudere gli occhi e ascoltare le sonorità calde e accoglienti dei Tinariwen per entrare in un’altra dimensione. Il nuovo lavoro del collettivo nomade più famoso al mondo si intitola “Amadjar”, il cui significato tradotto dalla lingua Tamashek è quello di “viaggiatore straniero”. Un titolo per niente...

Status Quo – Backbone

 Certo degli esercizi di stile, ma con quale classe! Partono i riff di ‘Falling off the world‘ e ci si trova immediatamente nel mondo Status Quo. Certo è un passaggio molto delicata dell’avventura della band, non tanto dal punto di vista discografico ma umano. Nel 2017...

Pixies – Beneath the Eyrie

 I Pixies sono tornati in scena il 13 settembre con ‘”Beneath the Eyrie”, il nuovo disco che li porterà anche sui palchi italiani in autunno. La band statunitense si esibirà infatti l’11 ottobre al Paladozza di Bologna ed il 12 ottobre alle Officine Grandi Riparazioni di...

Charlie Cunningham – Permanent Way

 Torna in scena Charlie Cunningham con il suo nuovo “Permanent Way”, distribuito da Infectious/BMG. Il cantautore inglese ha deciso di accompagnarne l’uscita di questo ultimo lavoro con la pubblicazione di un video di una speciale live session della title track registrata presso i Flesh & Bone Studios...

Jade Bird – Jade Bird

 Dopo una lunga gavetta partita ben prima di raggiungere la maggiore età e dopo la pubblicazione di un Ep nel 2018 (“Somewhere American”), Jade Bird approda finalmente alla sua prima prova sulla lunga distanza. Il disco omonimo è stato anticipato dal singolo ‘Lottery’ che in qualche modo...

Rhye – Spirit

 Rhye è il progetto collaterale ed estemporaneo di Michael Milosh e Robin Hannibal, che in questo maggio 2019 torna nel panorama musicale con un Ep dal titolo “Spirit”. Anticipato dal singolo ‘Needed‘, questo Ep ha la forma di un lavoro cui Mike Milosh è giunto dopo...

Massimo Volume – Il Nuotatore

«Conoscevo la vita dei santi Non la loro folle incoscienza» Esiste la progettualità, un incidere segnato dai canoni, classificazioni e priorità; esiste poi l’esigenza, lo sfuggevole, l’aridità e l’atto vandalico di eventi e cause e credo che i Massimo Volume si troverebbero molto più a loro agio...