Header Unit

Grandi aspettative per i Legend Of The Seagullmen

Non è di certo la prima volta che sentiamo parlare di superband.
Tra le più recenti scoperte ricordiamo gli statunitensi The Damned Things (Fall Out Boy + Anthrax + Every Time I Die), i canadesi AxeWound (Bullet For My Valentine + Cancer Bats) fino ad arrivare ai californiani Them Crooked Vultures, composti niente poco di meno da Dave Grohl, Josh Homme e (rullo di tamburi) John Paul Jones dei Led Zeppelin.
Insomma, ritrovarsi in sala prove per creare qualcosa di musicalmente valido tra artisti di spessore è una pratica abbastanza abituale, soprattutto se il proprio progetto principale è in dolce attesa (magari di un disco) o semplicemente ha deciso di concedersi una pausa.

Nove anni, mille peripezie e altrettante vicissitudini ruotano attorno alla band di Maynard James Keenan, i Tool: un’attesa nei confronti di un imminente disco trasformatasi nel tempo in un inutile miraggio che spazientisce i fan ormai stanchi e amareggiati.
Sarà stata la voglia di tornare sul palco e di rimettersi in gioco, a spingere Danny Carey (attuale batterista della band) a fondare i Legend Of The Seagullmen?
Si tratta di un side-project in collaborazione con Brent Hinds, chitarrista e frontman dei Mastodon.
Con loro anche Dimitrie Coats, chitarrista della band hardcore OFF!

Un grande ritorno segnato dalla pubblicazione di due delle tracce che entreranno a far parte del prossimo LP: The Deep Sea Driver e Ships Wreck, entrambi su youtube da un paio di giorni.
La prima impressione è quella di una band lontana dal sound dei Tool e più vicina a quella dei Mastodon degli inizi, per via delle evidenti radici stoner.
Emergono da subito le potenzialità di una band tecnicamente valida e dalle idee interessanti: un po’ di country ed un po’ di southern rock.
Ma a chi fa i conti senza l’oste, conviene farli due volte, quindi anche in questo caso è necessario attendere ancora un po’.
Del resto, Danny Carey ha una certa esperienza nel farsi desiderare.

I due singoli sono disponibili in free download: clicca QUI per visitare il sito ufficiale, troverai in fondo alla pagina i link necessari

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.