Custodie Cautelari – Notte Delle Chitarre (e altri incidenti)


“Notte Delle Chitarre (e altri incidenti)” è il nuovo disco delle Custodie Cautelari, pubblicato nel giugno 2016 per celebrare i 23 anni di una formazione nata il 20 ottobre del 1993, e che si è fatta conoscere nel tempo per aver anticipato prima il mondo delle cover e poi inventato veri e propri eventi musicali come appunto ‘’La Notte delle chitarre’’.

L’album in questione vede la band – composta da Ettore Diliberto (voce), Anna Portalupi (basso), Nicola Denti (chitarre), Salvatore Bazzarelli (tastiere) e Alex Polifrone (sezione ritmica) – collaborare con artisti del calibro di Matteo “KuTso” Gabbianelli, Maurizio Solieri, Stef Burns, Giuseppe Scarpato, Luca Colombo, Marco Ferradini, Matt Backer, Clara moroni, Cesareo, Il Mito New Trolls, Mario Schilirò, Alberto Radius, Ricky Portera, Federico Poggipollini, Andrea Fornili, Andrea Cervetto, Ricky Belloni, Giacomo Castellano, Gogo Ghidelli, Cico Falzone, Luigi Schiavone ed Enrico Ruggeri.

Quindici tracce esprimono le loro tonalità e capacità rock-pop e la stessa potenza che tante volte la formazione ha saputo esprimere nei concerti dal vivo, nelle quali ha collaborato con musicisti e cantanti tra cui Irene Grandi, Franco Battiato, Francesco Renga, Elio, Enrico Ruggeri, Alberto Fortis, Eugenio Finardi, Max Gazzè, Neffa, Niccolò Fabi, Alex Britti, Lucio Dalla, Elio, Federico Poggipollini, Ricky Portera, Mario Schilirò, Mogol e diversi altri artisti, con un totale di esibizioni che in vent’anni si attestano su un numero superiore a 2000.

Il disco si apre con ‘Tic tac la vita che passa’, un brano in featuring con Clara Moroni e Cesareo, ritmato e con una cadenza dolce, benché incentrato sul doloroso discorso legato al tempo che ci sfugge tra le dita. Incontriamo poi Matteo “Kutso” Gabbianelli e Giuseppe Scarpato nella seconda traccia, ‘L’Impossibile’, dedicata alle persone e alla loro capacità di essere flessibili ed inclini al cambiamento.
Riff di chitarra aprono ‘Parte della musica’ feat. Marco Ferradini, Matt Backer, Cesareo e Gogo Ghidelli e ci addentriamo nel romanticismo in ‘Tutto per te’, in collaborazione con Luca Colombo.
Introspezione e tristezza si adagiano su ‘Non volere volare più’ che vede le Custodie Cautelari assieme a Stef Burns, come accade anche sulle note di ‘Aria’.
Il senso è più speranzoso in ‘Un giorno nuovo’, featuring Maurizio Solieri, brano nel quale si racconta quanto sia importante vivere ogni giorno al massimo.
Mai più’ è un brano rock’n’roll e affianca alla band New Trolls, Ricky Belloni, Andrea Cervetto  e Giorgio Usai.
Sonorità profonde si addensano in una nona traccia, più oscura, ‘Benvenuto nell’aldiquà’, con Ricky Portera e la pioggia alla ricerca di un posto dove stare condensa i pensieri formanti il testo di ‘Concio’, brano in cui collabora Mario Schilirò e che precede ‘Chiudi gli occhi e senti’ , ennesimo featuring, con Gogo Ghidelli.
I testi sono riflessivi, il sound sempre preciso e in viaggio perpetuo tra rock e pop.
Ed è così che nell’ascolto dell’album ci imbattiamo in ‘Se poi Dio c’è’, un pezzo d’amore e di dolore,  con Alberto Radius e poi in ‘Nun me scuccià’ pezzo di 5 minuti e 38 secondi con Giacomo Castellano, Federico Poggipollini, Cico Falzone, Andrea Fornili e Giuseppe Scarpato adornato da un testo in napoletano. Chiudono questo disco ‘La Forma di un’idea’, con Luigi Schiavone e ‘Capodanno’ featuring  Giuseppe Scarpato,  che si apre con una chitarra acustica e poi sfocia in sonorità via via più potenti, con il solo intento di brindare alla vita.

“Notte delle chitarre (e altri incidenti)” è un disco che piacerà molto a chi ha seguito nel tempo le Custodie Cautelari, un gruppo di esperti di palchi e di composizioni.

Leslie Fadlon

Leslie Fadlon

view all posts

Cerco la bellezza ovunque, come Cristiano Godano insegna. Sono un'amante del rock'n'roll e credo fermamente che un giorno senza musica non sia degno di essere vissuto. In love with Afterhours and many more.

0 Comments

Join the Conversation →