Header Unit

Azzurra – Where Are We Going


L’artista lucana Azzurra Traficante, in arte semplicemente Azzurra, dallo scorso anno si è trasferita a Berlino, capitale tedesca fervida di sollecitazioni culturali,  da dove a novembre 2016 ha pubblicato l’Ep d’esordio dal titolo  “Where Are We Going”, distribuito da Spinnup e co-prodotto da Federico Ferrandina, musicista e produttore reso famoso per aver scritto la canzone, intitolata ‘Mexican Mariachi‘, presente nel film “Dallas Buyers Club” vincitore di tre premi Oscar.

Azzurra, in questo suo primo lavoro, propone quattro brani che oscillano tra tinte trip-hop, dream pop ed electro pop, generi che in questi ultimi anni  stanno avendo in Italia  un discreto successo grazie ad artiste come Giulia Spallino e LNDFK, entrambe in possesso di una voce estremamente soul.
E, a proposito di voce, non si può fare a meno di parlare anche della particolare timbrica di Azzurra che sembra fondere la Beth Gibbons dei Portishead e Lou Rhodes dei Lamb.
Le quattro tracce dell’Ep  sono eteree e dilatate, minimali dal punto di vista strumentale essendo costituite solamente da synth, drum machine e dalla voce.
La  semplicità, che contrassegna il sound dell’artista, dischiude il flusso di emozioni espresso in ogni brano attraverso, soprattutto, il timbro  morbido e avvolgente della sua voce.
Ogni brano presente nell’Ep rappresenta un frammento di vita di Azzurra Traficante, l’artista racconta delle proprie esperienze e delusioni, il desiderio di rivalsa contro una società che impone delle regole spesso schiaccianti che possono condizionare e portare lontano del proprio sogno e progetto condannando all’infelicità.

In conclusione, “Where Are We Going” è una gradevole prima opera di un’artista che deve ancora sprigionare tutta la sua energia e potenzialità, ma che fa presagire un buono sviluppo per la propria carriera. 
Azzurra ha combattuto, e tutt’ora combatte, contro gli ostacoli e le incomprensioni che si frappongono alla realizzazione di una vita vera e lo fa nel migliore dei modi possibili, ossia creando arte e costruendo il suo progetto.

0 Comments

Join the Conversation →