A modern way to die – Pulse and treatment

Pulse and treatment è l’album di debutto per i catanesi A modern way to die.

Otto tracce di chiara ispirazione post-punk e new wave, che ad un primo ascolto rimandano subito a gruppi storici del genere quali Joy Division e Devo.
In aggiunta a ciò, gli A modern way to die inseriscono elementi di elettronica che rendono le sonorità più accattivanti e che fondono le cupe atmosfere proprie del post punk anni ’80 a sonorità più immediate ed attuali, non senza rimandi anche alla tradizione italiana.
She walks è il pezzo scelto come singolo: distorsioni e suoni forti che quasi sembrano voler indicare la strada scelta dal gruppo – intuibile già dalla scelta del nome stesso della band.
Il resto dell’album si compone di brani che, malgrado il buon lavoro, lasciano poco spazio però all’originalità.
Resta il fatto che il trio (Patrick Guerrera, Cristian Battiato e Santo Trombetta) dimostra di avere le idee chiare su cosa vuole ed è sulla buona strada per ottenerlo.

Buon esordio per un gruppo che ha scelto una strada non semplice per quel che propone il panorama musicale italiano e che speriamo possa, con i futuri lavori, trovare anche un percorso segnato da maggiore originalità, che li porti ad avere un proprio spazio, ben definito, tra le bands alternative della scena italiana (che ne ha veramente bisogno).

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.