Immaginisti live a Roma: la potenza della sperimentazione

L’immaginismo è una corrente letteraria la cui caratteristica principale è l’utilizzo ricorrente di traslati nello scrivere: è grazie all’uso di metafore o di espressioni figurate che si danno vita, attraverso le parole, a figure e immagini.
Immaginisti sembra essere dunque il nome perfetto per la band in questione, che riesce a ricreare nell’immaginario del proprio pubblico figure e proiezioni attraverso testi e musica.

Nati dall’esperienza dei Cagna Schiumante, Xabier Iriondo, Stefano Pilia e Roberto Bertacchini consolidano la loro intesa musicale in questo nuovo progetto che affonda le proprie radici nel blues come nel punk, e che si risolve in un noise progressive di qualità elevatissima.
Il primo e omonimo album della band, “Immaginisti”, è uscito in edizione limitata (300 copie numerate a mano).

01 - Immaginisti - Frattamaggiore (NA) - 20161124

I testi di Bertacchini, batterista e cantante, sono per l’appunto immagini, fotografie passate e proiezioni future che riescono a creare una narrazione quasi onirica.
Accanto a lui Iriondo e Pilia, un tutt’uno con le loro chitarre: sono loro a dipingere uno sfondo musicale di rara potenza e che fa il paio con le liriche.
Sul palco dell’Angelo Mai il 25 novembre 2016 i due chitarristi si agitano, danzano, quasi recitano la loro musica saltando tra un pedale e l’altro.
L’impostazione delle luci, puntate diagonalmente sui due chitarristi, ricrea alle spalle del gruppo ombre sproporzionate.
In un gioco di ombre cinesi, le movenze dei musicisti sul palco danno vita ad una danza grottesca: sembrano quasi le figure di due ubriachi nell’atto di litigare con dei manici di scopa in mano.

04 - Immaginisti - Frattamaggiore (NA) - 20161124
Quello di Immaginisti è uno spettacolo che non lascia indifferenti gli spettatori e sicuramente va a colpire ed incuriosire anche chi non è propriamente abituato a sonorità così sperimentali e potenti.
Essendo un genere di nicchia, il live di Roma non ha potuto contare su di una degna e giusta affluenza di pubblico.
È tuttavia indubbio per chi ama il noise, il progressive e la sperimentazione in generale che quella di Immaginisti è una bellissima esperienza da seguire e provare, se possibile, più volte.


Foto relative al concerto di Frattamaggriore (NA).
Vuoi vedere la gallery completa?
Clicca qui.

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.