Counterfeit, photogallery del concerto a Milano

Counterfeit, Fabrique – Milano, 29/04/2016

Dopo le due date invernali al Tunnel Club di Milano, rispettivamente il 12 e 13 gennaio, i Counterfeit tornano in Italia per altri due concerti: il primo all’Orion di Roma, il 27 aprile, mentre l’ultimo al Fabrique di Milano, il 29 aprile. In occasione della tappa milanese la band capitanata da Jamie Campbell Bower propone una scaletta che comprende dodici brani, tra cui ‘Come get some‘, ‘Enough‘ e la malinconica ‘Letters to the lost‘, interamente eseguita in mezzo al pubblico.

Il gruppo londinese, guidato dal poliedrico cantante/attore/modello Bower, sull’onda dei due sold out nelle tappe milanesi di inizio anno regala altri due show ai fan italiani, presentando i pezzi del loro disco d’esordio pubblicato nel novembre del 2015, che ha raggiunto le vette delle classifiche di tutta Europa, Italia compresa. Sonorità molto più aggressive e metalliche rispetto alle precedenti esperienze musicali di Bower caratterizzano il loro EP e i loro show, e anche questo spiega l’alto tasso di scatenato coinvolgimento del pubblico nei loro concerti.

Prima di loro, sul palco del Fabrique, il gruppo dei Tigercub, anch’essi inglesi e provenienti da Brighton, che stanno accompagnando i Counterfeit in questo tour europeo primaverile, tra Italia e Germania, Spagna e Regno Unito.

Artista

Counterfeit

Opening Act Tigercub
Evento Counterfeit live al Fabrique
Luogo Milano
Genere musicale Punk rock, Hard rock

 

Giada Arioldi

Giada Arioldi

view all posts

Classe 1992. Diplomata in Scenografia all'Accademia di Belle Arti, sin da piccola "inciampo" nella musica e nei concerti con la mia macchina fotografica come braccio destro. Fotografo prima di tutto per passione e perché non posso farne a meno. Fotografo per cercare di trasmettere con le immagini le stesse emozioni che la musica live riesce a darmi.

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.