Header Unit

Rokia Traoré: torna dal vivo All’Auditorium Parco della Musica di Roma

Il 29 febbraio la presentazione nella capitale di “Né So”, il nuovo disco

Cantante, compositrice e poli-strumentista, Rokia Traoré torna in Italia in occasione della pubblicazione del suo sesto album “Né So”, che come per il precedente “Beautiful Africa” (descritto dalla autorevole rivista britannica UNCUT come «il punto più alto della sua carriera artistica sia in studio che dal vivo») vede il contributo alla produzione di John Parish (PJ Harvey, Tracy Chapman, Cleo T.)

Figlia di un diplomatico Maliano di stanza negli Stati Uniti, in Europa e in Medioriente, Rokia Traoré ha studiato sociologia a Bruxelles prima di intraprendere la carriera musicale. Attualmente dislocata tra Bamako, Bruxelles e Parigi, Rokia Traoré fa spesso ritorno nel natìo Mali e la sua musica è sempre stata influenzata dalla tradizione delle radici africane così come dal pop e dal rock di matrice europea e statunitense, che ha sempre ascoltato nel corso della sua vita.
Nella sua carriera ha esplorato diverse direzioni artistiche: ha collaborato recentemente con la vincitrice del nobel e romanziera Toni Morrison e Peter Sellars interpretando Desdemona nel loro “Othello”, la cui prima si è tenuta nell’estate del 2011 a Vienna per poi arrivare fino al Lincoln Center di NY e al Barbican di Londra, oltre che al San Carlo di Napoli.
Lo spettacolo, che approderà prossimamente anche in Australia, per il The Guardian si tratta di un lavoro «notevole, arduo e coraggioso».
Al Barbican di Londra è andata in scena nel 2013 anche una pièce di Rokia Traoré in tre serate , intitolata “Donguili – Donke – Damou (Sing – Dance – Dream)“.

Rokia Traoré ha avuto inoltre l’onore di aprire il World Music Festival di Roskilde nel 2009 e per il suo lavoro con la Fondazione «Passerelle», da lei ideata e condotta, è stata insignita dall’ordine delle Arti e delle Lettere dal governo Francese; nel 2015 ha fatto parte anche della giuria del 68° Festival del Cinema di Cannes, presieduta dai fratelli Coen.

Oltre alla Morrison e a Sellars, Rokia Traoré ha collaborato in passato con Damon Albarn, e per la realizzazione di “Né So” si è avvalsa dell’apporto di John Paul Jones, dei Kronos Quartet e di Devendra Banhart.

«Qualsiasi obiettivo deve avere una ragione / Qualsiasi successo è frutto di una ragione / Qualsiasi fallimento è frutto di un obiettivo senza ragione»

Queste sono le parole di apertura, cantate febbrilmente in lingua bambara, della canzone ‘Kenia‘ contenuta nel sesto album. E sono anche il modo migliore di riassumere la forza della cantante nata in Mali attraverso il suo quasi ventennale percorso musicale. Forse la decisione di darsi alla musica fu guidata da un piano di carriera, forse dalla pura passione, oppure da un tentativo di acquisire un po’ di notorietà, o anche dal desiderio di lasciare qualcosa in eredità. Ma il percorso di Rokia Traoré è di un genere completamente diverso

Il nuovo album di Rokia Traoré sarà disponibile dal 26 Febbraio 2016 su etichetta Ponderosa Music & Art/Believe distribuzione.

La formazione prevista sul palco:
Rokia Traoré – Voce, Chitarra
Mamah Diabate – Ngoni
Stefano Pilia – Chitarra
Bintou Soumbou Nou – Cori
Moise Outtara – Batteria
Kouamé Matthieu Nguessan – Basso

0 Comments

Join the Conversation →