Scarlet’s Walk – Transparency

 Per chi come me è nato nei primi anni ’80 e si è trovato ad avere l’età giusta per ballare in discoteca quelli che adesso vengono considerati e rimpianti come ‘classici della musica dance più o meno commerciale’, questo Ep (primo lavoro dei trentini Scarlet’s Walk) arriva come un caldo abbraccio di nostalgica malinconia.

E per gli altri?
Ok, provo ad essere più razionale e meno coinvolto.
Sin dal primo ascolto ogni pezzo di ‘Transparency‘ suona esattamente come i pezzi-tormentoni che infiammavano discoteche, radio e Festivalbar a cavallo tra anni ’80 e ’90.
Possiedono un loro stile, grazie alla voce affascinante di Linda Franceschini e ad un’elettronica più aggiornata e contemporanea, ma il tutto sembra comunque finalizzato ad emulare le atmosfere ‘dei bei tempi andati’.
Viene da chiedersi, in modo un po’ provocatorio, a chi e a cosa possa essere destinata questa musica oggi come oggi.
Quel tipo di discoteca non esiste quasi più, e se esiste, la sua ragion d’essere sta nel riproporre solo quei classici a mo di revival.
Si capisce però anche quanto questa analisi abbia poca importanza: quando un artista si trova a suo agio con una particolare cifra espressiva, è giusto esplorarla e indagarla, senza curarsi del perché.

Davide Franzoni

Davide Franzoni

view all posts

Occupa discretamente il suo spazio nel mondo dal lontano 1980, sviluppandosi pian piano come entità artistica polivalente: illustratore, musicista, giornalista... anche se nessuno se ne accorge, esattamente come per il fatto che salva il mondo tutti i giorni. Pazienza!

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.