Oh Pep! – I Wasn’t Only Thinking About You…


Ha un titolo evocativo l’ultimo lavoro delle Oh Pep!, uscito il 26 ottobre per la ATO Records
Con “I Wasn’t Only Thinking About You…” in qualche modo il duo australiano sceglie già così di anticipare le tematiche racchiuse nell’album, quale, ad esempio, l’impossibilità che le relazioni sentimentali possano essere del tutto trasparenti.
E in questo senso se ne va sicuramente a parlare, senza tuttavia semplificarne i dettagli.

Le Oh Pep! sono un duo composto da Olivia Hally (voce e chitarra) e Pepita Emmerichs (mandolino e violino) ed il loro disco di debutto, “Stadium Cake”, risale al 2016.
Entrambe vengono da Melbourne e hanno cominciato a suonare dopo una decina d’anni dal loro essersi conosciute tra i banchi di scuola.
Il genere cui la loro musica fa riferimento è un bel mix di folk e pop, con brani nei quali prevale la volontà di raccontare delle storie ma al contempo anche quella di sperimentare melodie (che in “I Wasn’t Only Thinking About You…” scelgono di strizzare l’occhio prevalentemente alla musica pop).

Questo album esplora armonie sonore che viaggiano comunque tra il sapore fresco dell’indie pop e la ricchezza dell’alt-folk, con brani che sicuramente sapranno esser portati abilmente sui palchi come è successo al duo durante il tour mondiale che ha seguito la pubblicazione del disco d’esordio.
All’ascolto ci sono bellezza, armonia e dolcezza sin dai primi brani.
Tra mani che si toccano e calore che si diffonde, nel disco non si parla semplicemente di relazioni: ne sono esempi brani come ‘What’s The Deal With David‘, ‘Asking For‘ e ‘There Would Be A Riot‘, che affrontano il concetto dell’amore platonico.
Si canta poi di sensazioni come quella provata quando un cuore si spezza, di euforia ma anche di amicizie che si trasformano, il tutto su note e rime ben pensate.
Testi e ritmi sono poetici e descrivono una realtà che di poetico ha, invece e purtroppo, molto poco.
Le Oh Pep! in questo disco hanno inserito e realizzato brani complessi come ‘Hurt Nobody‘ alternandoli a pezzi più melodici (‘Your Nail & Your Hammer‘), mettendo in luce il loro virtuosismo ed il loro talento attraverso gli strumenti e la voce.
Voci che ben si fanno sentire in tutta la loro delicatezza in ‘Truths‘ e che diventano più potenti in ‘Up against the world‘.

“I Wasn’t Only Thinking About You…” si fregia di tanti elementi di femminilità e di eleganza, diventando un pacchetto pieno di sentimenti e di emozioni che si adagiano su una coperta di pensieri espressi da note morbide e parole soavi.
Da ascoltare col cuore aperto.

Leslie Fadlon

Leslie Fadlon

view all posts

Cerco la bellezza ovunque, come Cristiano Godano insegna. Sono un'amante del rock'n'roll e credo fermamente che un giorno senza musica non sia degno di essere vissuto. In love with Afterhours and many more.

0 Comments

Join the Conversation →