Giona – Per tutti i giovani tristi

Non è semplice slacciare un reggiseno‘: si chiama così il brano più noto del trio napoletano L’Amo, e Giona non è altro che la nuova creatura a prender vita dall’ingegno di Alessio Forgione, che accantonato il progetto principale torna con un nuovo nome ed il suo ‘primo album’.

L’esordio di Giona si intitola “Per tutti i giovani tristi“, ed è in uscita il prossimo 21 settembre per To Lose La Track, Fallo Dischi e Stop Records.
«Gli accadimenti e gli amori di una vita, le strade di Napoli, quello che non c’è più e quello che è rimasto, quello che ancora fa male»: è questa l’anima che si riversa nei 12 brani del disco (11 inediti ed una cover), tra fuorigiri e riprese in termini di sound (shoegaze, garage, punk).
Semplice ed efficace, sulla linea del vecchio trio, tra cinismo e tristezza: raccontare la realtà nuda e cruda tramite sonorità spigolose e al contempo abrasive.
Si prendono in considerazione Cloud Nothings e gli stessi Ramones, da cui prendono spunto i Giona per ‘Do you wanna dance‘, rubata a Bobby Freeman e Beach Boys: è questa la ciliegina sulla torta di un disco che consiglierei ad un pubblico anche più maturo che strizza l’occhio qualche anno indietro, guardando il passato.
Coerenza tralalà‘ è nella top 3 di questo disco assieme a ‘Guardia‘ e la cover già citata: una comunicazione efficace, ecco il  vero pregio di questa band , il resto provate a cercarlo anche voi.
E’ difficile rimanere impassibili dinanzi a tracce come queste: «un giorno questo dolore, un giorno ci servirà», è la vera arma della band.
Tra li pezzi più immediati va citato ‘Peroni‘: è un’importazione inglese, come la birra italiana nei pub londinesi, fondata mattone su mattone sull’indie- rock tipico di quelle zone e naturalizzato dalla voce di stampo cantautorale.

L’ascolto a questo esordio di Giona è vivamente consigliato, prestando attenzione alla forza espressiva che sprigiona: finalmente una bella sorpresa.

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.