Nuvola – Calamite

Quello di Nuvola è un Ep che pesca a piene mani dalle grandi influenze internazionali dell’elettro-pop.

Un esordio che guarda lontano, un album capace di fondere elettronica e ricerca in grado di allargare il perimetro dell’it-pop più sperimentale.

“Calamite” è l’Ep d’esordio di Nuvola ed esce per Big Bang Company con licenza ADA Music Italy.

Elisa Mariotti nasce a Roma nel 1996 e fin da bambina ha una grande passione per la musica.
In particolare, è molto dotata
nel canto.
Dopo lo scioglimento della sua prima band, insieme a Francesco Marchini ha dato vita ai Deadline-Induced Panic, progetto con il quale la sua formazione musicale prende una svolta avvicinandosi all’elettronica.

“Calamite” è infatti un lavoro che trae ispirazione dalle influenze internazionali dell’elettro-pop – Lorde, Florence and the machine e James Blake.
Il passo in più compiuto da Nuvola è quello di portare queste influenze straniere a sposarsi con la tradizione dei parolieri italiani, più vicini alla sua sensibilità artistica.
Lo stesso processo, se vogliamo comparare, cominciato anni fa da artisti come Niccolò Contessa e Cosmo (vedi alla voce ‘Cosa fare ora‘) e che oggi ha aperto la strada a nuove generazioni.

Nuvola fa tesoro di questo percorso e sforna un lavoro intenso ed autobiografico.
Nelle sette tracce del disco troviamo declinate altrettante sfumature delle relazioni che vanno dall’amore all’amicizia, passando per la sublimazione del sentimento che diventa quasi platonico. 

Il sound di Nuvola, a dispetto della sua giovane età, si rivela denso e ben strutturato.
L’album evita di sprofondare sotto il peso dell’eccessiva sicurezza essendo arricchito da una sapiente scrittura che sa essere anche autoironica.
Il disco è stato anticipato dal singolo ‘Su cui contare‘, che ha trovato posto in molte classifiche ad alta rotazione.
La voce di Elisa si prende tutto lo spazio che serve senza strafare: si incunea nelle linee melodiche più basse e lascia lo spazio alla musica quando serve.

Un esordio che guarda lontano, quello di Nuvola, in un album capace di fondere elettronica e ricerca delle parole.
“Calamite” è in grado di allargare il perimetro dell’it-pop più sperimentale.

«So che è un termine che non useresti però  mi sento felice»

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.