Header Unit

Sior Mirkaccio Dettori – I tempi belli non tornano più

I tempi belli non tornano più” è il disco d’esordio del Sior Mirkaccio Dettori, un mattatore anacronistico e al contempo moderno, vero e proprio personaggio singolare quanto accattivante della scena musicale italiana.
Dopo anni passati a lavorare in diversi spettacoli (dal 2009 ad oggi più di 700), tra le tante partecipazioni fisse non manca quella a “Meno Male Che C’è Radio2” con Cristicchi e Frassica.

Questo suo primo disco racchiude in diciassette brani tutta l’ironia cruda e tragicomica che traspare dal rimpianto di quello che fu e che, naturalmente, non potrà più essere.
Già dal titolo infatti si anticipa il fulcro dell’intero lavoro, ovvero una forte nostalgia dei tempi andati che viene espressa attraverso brani ispirati ognuno ad una figura differente.
Da Daniele Serra ad Ettore Petrolini parlando d’amore e tangheri, relazioni sentimentali ed erotismo: “I tempi belli non tornano più” sa essere uno spettacolo unico, il più bello mai realizzato dal Sior Mirkaccio Dettori che è qui interprete unico di brevi racconti dallo stile e dal sapore della canzone italiana del cafè chantant e del varietà.
Mirkaccio, compositore di testi, musiche e arrangiamenti, interpreta i suoi brani alternandosi tra pianoforte, fisarmonica e spinetta, mettendo in relazione e dirigendo un gruppo formato dai suoi artisti preferiti.
Un omaggio allo splendore di un’epoca che oggi riesce a rivivere attraverso gli spettacoli di burlesque e le opere d’avanspettacolo, che risulta tuttavia attuale e moderno nei contenuti.

Il disco, che uscirà per la Goodfellas il prossimo 20 febbraio, viene presentato in anteprima su Oca Nera Rock.

Biografia della Band

Il Sior Mirkaccio Dettori è un pianista, fisarmonicista, cantante, performer, presentatore, caratterista, autore, disc jokey e molto altro ancora.
All’età di quattordici anni inizia l’attività come conduttore radiofonico intervistando personaggi della scena hip hop del tempo – dagli Isola Posse ai Public Enemy.
Continua a creare e condurre show radiofonici fino al 2002 realizzando sceneggiati comici, personaggi, sketch e interviste.
Le grandi passioni musicali sin dall’infanzia sono il jazz, il rock’n’roll, le vecchie canzoni italiane, la musica classica e la musica popolare: si forma studiando musica sotto la guida del maestro Beppe Rusconi, frequentando master class e corsi di conservatorio.
Qui studia con dedizione la Storia della Musica del ‘900, approfondendo in particolare la storia della scrittura musicale e intervistando il compositore Antonio Giacometti.
Come cineamatore, realizza alcuni mediometraggi e intorno ai vent’anni d’età frequenta corsi di Storia del Cinema appassionandosi in particolare all’espressionismo tedesco.
Da sempre affascinato dall’Avanspettacolo e dagli spettacoli di Rivista, folgorato in tenera età da Tino Scotti, comincia la sua carriera nel Varietà a partire dal 2008 con il duo “Mirko e Malò”: da allora l’attività si è focalizzata nella ricerca tra l’avanspettacolo italiano e il cafè chantant della prima metà del ‘900, portando in scena canzoni e riadattamenti di gag dell’epoca, oltre che brani e scenette originali.
Nel 2009 entra in contatto con il MICCA CLUB di Alessandro Casella e inizia una proficua collaborazione. Nel 2011 si trasferisce a Roma per lavorarci stabilmente e ottiene la conduzione del Varietà del sabato sera che intitola “Elisir” e che lo vede nella veste di curatore, presentatore, performer e musicista.
Attualmente “Elisir” è in programmazione al Salone Margherita di Roma nella rassegna “Lunedì al Burlesque Cafè” del Micca Club.

0 Comments

Join the Conversation →