Header Unit

Richard O’Brien Rocky Horror Show, photogallery dello spettacolo di Trieste

Richard O’Brien Rocky Horror Show, Il Rossetti – Trieste, 06/12/2016

Regia di Christopher Luscombe
con Liam Tamne, Richard Meek, Sophie Linder-Lee, Kay Murphy, Kristian Lavercombe, Rachel Grundy, Dominic Andersen, Paul Cattermole, Philip Franks
scene di Hugh Durrant
costumi di Sue Blane
coreografie di Nathan M Wright
luci di Nick Richings
suono di Gareth Owen
arrangiamenti musicali originali di Richard Hartley
supervisore musicale Tony Castro
produzione Ambassador Theatre
tour italiano a cura di Showbees

Notte di tregenda: fra fulmini e scrosci di pioggia, un’imponente e lugubre dimora sembra l’unico possibile rifugio ai morigerati fidanzatini Janet e Brad…
Già indovinato di che cosa si sta parlando?
“The Rocky Horror Show”, l’enfant terrible dei musical, con i suoi personaggi irriverenti e bizzarri, lo spirito irregolare, gli ammiccamenti provocatori e la musica trascinante cui nessuno riesce a porre resistenza.
Dal 1973, anno del debutto al Royal Court di Londra, lo spettacolo dà prova coinvolgendo pubblico e attori in un gioco mai stanco di abbigliamenti sado-maso, balli scatenati, attese interazioni fra palco e platea.
“The Rocky Horror Show” – un cult mondiale nel campo del musical – è diventato un vero classico anche allo Stabile regionale, dove ritorna per la settima volta dal 1990, registrando sempre un esito straordinario, se possibile sempre crescente.
Sul palcoscenico del Rossetti il pubblico ha applaudito d’altra parte allestimenti sempre accurati e interessanti, del capolavoro di Richard O’Brien, fino ad arrivare al kolossal del 2009: ed anche la nuova edizione inglese ospite in questa stagione ha ottimi motivi per essere vista e applaudita.
Si tratta di un accurato allestimento varato a Londra lo scorso anno e trasmesso in diretta nei cinema di tutto il mondo per celebrare il 40° anniversario dell’uscita del film.

E dunque largo a Frank’n’Furter e Magenta, al servo deforme Riff Raff, al biondo e scultoreo replicante Rocky, all’inquietante dottor Scott e a Brad e Janet per una serata che unisce qualità a divertimento e che regala incredibili energie attraverso le note di una colonna sonora tutta da cantare e ballare assieme al cast: a partire da ‘Hot Patootie‘ e fino al celeberrimo ‘Time warp‘.
La vicenda narrata è decisamente surreale e attraverso veloci e spettacolari passaggi racconta la fortunosa nascita dello splendido Rocky, la seduzione di Janet e Brad da parte della regina dei Travestiti, la sua morte plateale, la partenza dell’astronave transilvanica e il ritrovarsi dei due innamorati di nuovo soli… ma non potranno mai più essere gli stessi, dopo la incandescente notte al Frankenstein Place.

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.