Header Unit

JB’s Martha High & Osaka Monaurail live a Milano: il funky riscalda la città

In una fredda serata milanese (25 novembre), il circolo Arci Biko accoglie un numero inaspettato di amanti del funk, giunti da diverse parti dello stivale per gustarsi la performance di Martha High and the Osaka Monaurail.

In occasione dell’uscita del nuovo album “Tribute To My Soul Sisters”, pubblicato dall’italianissima Record Kicks, Martha impegnata nel tour europeo di promozione fa tappa a Milano.
Il piccolo club si riempie in poco tempo di molti spettatori e l’atmosfera inizia a scaldarsi grazie al dj set a tema, piuttosto lungo ma necessario per creare l’energia adatta ad una serata di questo genere.

Successivamente prendono posto sul palco gli Osaka Monaurail.
La funk band giapponese, attiva dal 1992, si presenta sul palco con una compostezza che rivela dei musicisti di pregio sin dalle prime note.
La band, non nuova ai palchi italiani, ha saputo conquistarsi un pubblico estremamente fedele.
È il groove a farla da padrone e dopo una breve introduzione strumentale si presenta sul palco il frontman, vero uomo del funk pieno di energia e simpatia.
L’intrattenimento è di qualità elevata e la band riesce a dare il meglio di sé già dopo pochi minuti; l’esecuzione di ‘Fruit Basket‘ riempie il locale di vibrazioni positive ed energiche grazie alle sue linee di basso e chitarre ritmiche.
La performance è impreziosita da suoni molto cristallini, seppur l’impianto non è delle dimensioni adeguate ad una band di questa caratura; ciò non toglie che ogni sfumatura di ogni singolo strumento è percepibile.
I nipponici propongono diversi brani tratta dalla loro più che ventennale carriera fino a culminare in un cover medley dedicato al padre dei padri, ovvero James Brown.
Ed è così che sulle note di un’allungatissima e molto interpretata ‘Sex Machine‘ danno il benvenuto sul palco alla signora Martha High.

JB's Martha High & Osaka Monaurail - Milano (MI)

La voce calda e carica di Martha non risente minimamente dell’età e dopo un inizio leggero la signora High è carica e ci trasporta col pensiero in altri tempi e luoghi.
La performance di Martha presenta numerosi brani in omaggio alle cantanti che come lei hanno fatto parte della famosa James Brown Revue, The Funky Divas; particolarmente diretta al pubblico femminile e con una simpatica introduzione parlata, ‘Think (About It)‘ riesce a coinvolgere completamente il pubblico e a presentarci un lato non solo artistico ma anche umano della cantante.
I suoi trent’anni passati al fianco del leggendario James Brown si fanno sentire in canzoni rese famose dal gruppo vocale The Jewels nella seconda metà degli anni ’60.
Con ‘Cold Sweat‘ l’esibizione si tranquillizza per dar spazio a momenti più riflessivi e riesplodere successivamente.

In conclusione, un’esibizione calda e dalle tinte estremamente vintage, un concerto indubbiamente di un gran valore per tutti gli amanti del genere ma non solo.
Un must per un genere di musica che ha sempre meno spazi a fronte di una qualità di proposta in crescita, e questa serata ne è stata la dimostrazione.


Vuoi vedere la gallery completa della serata?
Clicca qui.

0 Comments

Join the Conversation →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.