Header Unit

Rock in Roma 2017: la presentazione

In occasione della nona edizione del festival Postepay Sound Rock in Roma, gli organizzatori assieme ai rappresentanti dei partner hanno indetto una conferenza stampa in Campidoglio per illustrare il programma dei concerti di questa manifestazione.
Presenti in sala stampa l’assessore allo Sport, alle Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Daniele Frongia, Michia di Poste Italiane, Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini conduttori di “Rock and Roll Circus” in onda su Radio 2 (media partner del festival) oltre ovviamente ai direttori artistici dell’evento, Sergio Giuliani e Massimiliano Bucci.

Il primo ad intervenire è stato proprio l’assessore Frongia: «Siamo molto contenti della partecipazione di ospiti internazionali all’edizione 2017 di Postepay Sound Rock in Roma, il ritorno dei Red Hot Chili Peppers e Marilyn Manson a fianco di eccellenze italiane come Mannarino assicurano la realizzazione di un grande evento. Questo sarà il primo evento in cui 150 persone portatrici di handicap, provenienti da tutti i quindici municipi di Roma, avranno accesso a biglietti gratuiti. Questa iniziativa sarà presto ampliata ad altri ambiti».

Prosegue Michia: «I numeri che Postepay ha raggiunto continuano a farci scegliere il festival di Rock in Roma come partner. Per tutti gli utenti Postepay ci sarà uno sconto del 15% sui biglietti acquistati online e anche accessi anticipati ai concerti. E ancora, prenotazione online del parcheggio e servizi di navette gratuite da Termini, Ostiense e Anagnina, servizi di carpooling con Happy Ways, inoltre Car2Go ha ampliato fino a Capannelle il proprio raggio d’azione. Dulcis in fundo, Poste Italiane e Visa hanno organizzato la terza edizione di Postepaycrowd.it che prevede il cofinanziamento dei 9 progetti migliori fra le band emergenti che si proporranno (3 delle quali apriranno altrettanti concerti). Il termine ultimo della call è il 25 maggio ed è possibile inviare il proprio progetto su www.eppela.com/it/mentors/postepaycrowdsound».

Nelle parole di Bucci e Giuliani : «Essere qui a celebrare la nona edizione del festival è meraviglioso. Quello che era partito come un azzardo è ora un appuntamento fisso nonostante problematiche legate alla posizione geografica di Roma (troppo lontana dal centro dell’Europa). Per l’anno prossimo, che vedrà il decimo anniversario, pensiamo e speriamo di mantenere Capannelle come location e stiamo lavorando ad un paio di grandi nomi che ancora non possiamo svelare».

Interviene per ultimo Borzelli, del museo MAXXI: «Collaboreremo con il festival insieme ai ragazzi dei licei romani per il progetto di alternanza scuola-lavoro per farli approcciare ai mestieri legati ad ambiti artistici: scriveranno articoli e recensioni che saranno poi pubblicati su testate minori ed autonome».

0 Comments

Join the Conversation →