Bob Balera – Roma Berlino

Roma – Berlino‘ è stato scelto come singolo che ha anticipato l’uscita dell’album “È difficile trovarsi” di Bob Balera.
Un album che parla essenzialmente di instabilità nei rapporti sentimentali, di amori non corrisposti, di sguardi nostalgici e…di pollo agli anacardi!

«Spesso il punto di vista è quello di un Dorian Gray a fine corsa, obbligato a fare i conti con il passare del tempo e con i propri umani limiti. Continuare ad inseguire le proprie chimere sentimentali con falcate leonine, lo renderebbe più felice, ma la felicità è cosa evanescente».

Guarda in esclusiva il video di ‘Roma – Berlino’ di Bob Balera

 

Guardando il video sorge un dubbio: Anna sembra incarnare contemporaneamente sia un Cupido che un carnefice: chi è realmente Anna, e qual è il suo ruolo all’interno del brano?

Anna è la personificazione di una serie di emozioni e dinamiche tipiche del rapporto tra uomo e donna, tipiche di una coppia fatta da persone unite e per questo in una situazione di continua osmosi emozionale.
L’amore e il rapporto con una persona hanno sempre questa doppia faccia, ovunque vi sia trasporto e passione e ovunque una persona si butta a vivere un sentimento senza compromessi le reazioni sono vivide e forti e per questo molto positive ma anche molto dolorose, ed ecco come il simbolo del Cupido/carnefice prende senso e rappresenta questo aspetto.
Se uniamo il video al testo, l’atto di scoccare la freccia è data dalla fuga di Anna di città in città, aspetto che fa letteralmente impazzire il personaggio che racconta la storia, disperato ma allo stesso tempo ammaliato e ammirato per questa figura cosi sfuggevole e imprendibile.

Roma – Berlino, come da titolo, ma anche Parigi, New York, Pechino, Londra Nuova Delhi, Città Del Messico e tante altre ancora.
Qual è il filo che lega tra loro queste città?

Il filo che lega queste città è l’immaginazione della persona che sta raccontando questa storia, una persona innamorata che non riesce a fermare Anna, si sente bloccato e impossibilitato nel suo intento di raggiungerla, di vivere come lei, e in un misto di rabbia, rimprovero, sfogo ma anche, come detto prima, ammirazione e invidia elenca tutte le città dove questa ragazza imprendibile viaggia, anzi, dove pensa e in fondo sogna che possa star viaggiando ora.
Il frutto dell’immaginazione di una persona innamorata è quasi sempre schizzofrenico ed eterogeneo, cosi come l’elenco di città e posti cosi distanti, cosi diversi.

Bob Balera, così distante dall’indie tanto di moda, dove si pone nel contesto musicale italiano di oggi?

Sinceramente non è una cosa che ci chiediamo molto, siamo incuriositi di sentire dove i giornalisti, critici ed esperti del settore ci collocano ma, di fatto, il nostro obiettivo è quello di mettere in forma canzone la musica e gli stili che ci piacciono, e i secondi in particolar modo sono cosi diversi tra noi cinque, anche nella loro applicazione concreta di pezzo in pezzo, che faccio fatica anche a farlo ora di fronte alla vostra domanda.
Di sicuro sono d’accordo che non abbiamo molti contatti diretti con l’indie a cui ti riferisci: penso che se anche togliamo la fortissima influenza di stampo brit che ci caratterizza tanto e ci focalizziamo nelle radici italiane del nostro gusto, ci sentiamo molto più vicini a Battisti e Tenco che i compositori cui molti gruppi del genere che hai citato si rifanno come Guccini, Gaetano, Dalla etc..
Comunque, sono d’accordo nel dire che siamo distanti da quell’indie tanto di moda ma non nell’accezione di un genere indipendente che può piace a molti, vista la nostra storia e il nostro carattere molto “easy-listening”.. sperando magari (sognare un pò non fa mai male) di creare un altro indie che va tanto di moda!

Biografia della Band

Bob Balera è un progetto elettro-pop presente da almeno un decennio nella mente di Romeo Campagnolo, cantante dai capricciosi trascorsi rock (fu leader dei Solaria).
Col susseguirsi delle stagioni, una serie di volenterosi e talvolta talentuosi personaggi, lo aiuta a mettere in musica alcune sue vecchie e nuove suggestioni.
A ridosso del 2014, Bob Balera diventa una vera e propria band e pubblica il singolo ‘Giorni da Cicala‘, nonché la b-side ‘Rimbalzi‘.
Risale all’anno successivo l’unico concerto dal vivo del gruppo, passato alla storia come il migliore ed il peggiore di tutti i tempi.
Dopo cambi di formazione, gite al mare, avvelenamenti, ritorsioni, processi, scandali, ritiri spirituali e bonifiche dentarie, la band dà alle stampe l’album “E’ difficile trovarsi”, che forse ne segnerà il declino.
Monsieur Campagnolo è affiancato da Matteo Marenduzzo (Soviet Ladies, Riaffiora), Antonio Marco Miotti (MiSaCheNevica, Disfunzione), Filippo Pietrobon e Jacopo Monegato (Masca, Masca).

0 Comments

Join the Conversation →